FORTUNATI


UN PONTE ROMA - BANJUL PER SIRAH

Sirah Manneh, è' una studentessa del Gambia, nata il 26 giugno 1979; è rimasta orfana in tenera età ed essendo disabile dalla nascita, per muoversi ha bisogno di una sedia a rotelle. Vive con la nonna, che per sbarcare il lunario, lavora tutto il giorno al mercato.

Per raggiungere la scuola Sirah ogni giorno dalla sua casetta (vedi la foto n°1) con la sedia a rotelle ci impiega quasi un’ora.

Ha sempre una parola gentile e scherzosa con qualsiasi persona incontri per strada, e soprattutto dona il suo “sorriso”, un sorriso naturale, pacifico e gioioso.

Sirah, è determinata a studiare e studia duramente per superare gli esami ogni anno scolastico.

Questa iniziativa per Sirah è iniziata nel 1999 e sta continuando tuttora grazie al ponte che si è creato con la Dott.ssa Adriana, la quale, con il suo costante aiuto, sta sponsorizzando gli studi per Sirah; non solo, ogni anno, prima che io parta per il Gambia, Adriana ha sempre pronto qualcosa da portare alla sua Sirah, un orologio, una collanina, qualche soldo.

Nel 2000 è stato possibile realizzare un progetto speciale per aiutare questa ragazza ad andare a scuola più facilmente: costruire una casetta per Sirah, una casetta senza buchi sul tetto, e soprattutto vicina alla sua scuola, perché Sirah non faccia più tanta fatica per arrivarci! Gran parte delle spese per costruire la casa sono state sostenute dalla Dott.ssa Vitale Adriana.

Grazie Adriana!

LA FAMIGLIA LUMI

Lumi è un capofamiglia che io, in qualità di presidente Italia-Gambia, ho conosciuto nel mio viaggio in Gambia del 2007-2008.   Mi è stato segnalato dal capo villaggio di Kanuma dove avevamo qualche anno prima realizzato già un micro progetto per la scuola del villaggio: banchi, sedie e una lavagna.

Lumi vive insieme alla sua famiglia e purtroppo per problemi di salute non può lavorare e così ha difficoltà a comprare il cibo per sé e la sua famiglia.  In questa occasione abbiamo provveduto a portare alla famiglia di Lumi olio, riso e patate in quantità sufficiente per almeno un anno.

 
LA NONNA KOMBE

In quell’occasione, il Sig. Lumi mi ha fatto conoscere Nonna Kombe. una profuga della Sierra Leone che per scampare alle atrocità della guerra che purtroppo avvengono nel suo paese si era rifugiata in Gambia, nel villaggio dove vive anche Lumi

Quando nonna Kombe è arrivata in Gambia non aveva più forze e rischiava di morire. Ma grazie alle cure e all’amore degli abitanti del villaggio è riuscita a riprendersi e a poter far venire anche le sue nipotine e suo figlio dalla Sierra Leone.

Quando ho incontrato Nonna Kombe e la sua famiglia, sono rimasto colpito dal sorriso che le sue nipotine avevano sempre sul loro viso nonostante tutto quello che avevano passato prima di arrivare in Gambia.

Ho cosi pensato a nome della nostra associazione di aiutare anche nonna Kombe e la sua famiglia comprandole del cibo come abbiamo fatto per Lumi e la sua famiglia.

UN AIUTO ALLA SCUOLA MATERNA DEL VILLAGGIO DI KANUMA.

C'era una volta una scuola senza banchi né sedie. Sono bastati pochi spiccioli e un po' di buona volontà per cambiare la vita dei giovani studenti del villaggio.

I volontari Italia-Gambia, hanno offerto 3 giorni del loro tempo, per sistemare la classe dei ragazzi della scuola materna del villaggio di Kanuma.

Abbiamo acquistato legno e materiale necessario per la costruzione dei banchi, sedie e lavagne. Qui sotto vediamo la scuola come era prima, poi durante i lavori, ed infine la scuola pronta.

E ‘stato un momento di grande gioia per noi e per i ragazzi.

Grazie!



















Comments